CHRISTMAS IN JUMPING… ATLETI DI SUCCESSO

CHRISTMAS IN JUMPING… ATLETI DI SUCCESSO

20Dic, 2020

Si è conclusa oggi  con l’ennesima  vittoria in Gran Premio del neo istruttore del Centro Ippico, Antonello Andrisano,  in sella al collaudato e ottimo Incanto dei Dioscuri, la stagione agonistica  dell’Horse Club Terra Jonica, ma anche del Salto Ostacoli Puglia 2020. Si è trattato del IX  Concorso  Nazionale di S.O., che quest’anno ha organizzato l‘Horse Club Terra Jonica, tre concorsi ippici  in meno nell’intero anno trascorso,  rispetto al programma di uno al mese – come ha dichiarato Fabio Podo, titolare del centro di San Giorgio Jonico a Taranto –  ovviamente non disputati, per l’emergenza Covid, che non ne ha consentito l’organizzazione da Marzo a  Maggio.

Trenta giornate di gara quindi per il 2020 all’Horse Club Terra Jonica dove non hanno preso parte meno di 7500 binomi, un numero stimato decisamente verso il basso, ma che evidenzia la popolarità che in questi mesi ha caratterizzato i concorsi ippici svoltisi nell’impianto tarantino.

Un’occasione di confronto che, come,  anche nei concorsi ippici disputati presso gli  altri attrezzati campi gara pugliesi affiliati Fise, ha per questa “combattuta” stagione agonistica, messo a confronto atleti talentuosi che hanno tirato fuori il meglio di se.

Questa settimana per il concluso JUMPING IN CHRISTMAS i riflettori decisamente si accendono su un giovane talento, un ragazzo semplice e fattivo,  il lucano Salvatore Lapergola, allievo di Vincenzo Tucci con il suo castrone belga di 12 anni,  Imperator, che manco a farlo apposta arrivò a salvatore,  proprio come regalo di Natale, il 24 dicembre 2018. Da allora una esclatation di risultati, che in quest’ultimo concorso ha portato il binomio ad un a tripletta. Salvatore infatti per tutte e tre le giornate è salito  sul podio, collezionando un primo posto in 130 in Fasi Consecutive, un primo posto nella seconda giornata di gare in 135 sempre in quella a Fasi Conesecutive  ed ancora un primo posto in 135 Qualificante .

 

Salvatore che monta a cavallo da quando aveva otto anni, ha iniziato un po come spesso accade quasi per caso – nel corso di una scampagnata  – ci racconta –   non mi piaceva il pranzo,  e così mi promisero di farmi fare un giro a cavallo se avessi mangiato tutto.  Fu così che conobbi la cavalla Valeria. Inizialmente montavo i cavalli della scuola, in particolare Nobile, la cavalla che tutti i bambini vorrebbero montare e la mitica pony Teresina.

Il suo primo cavallo  importante è stato il purosangue inglese Franz Marc con cui ha partecipato alle  prime competizioni. A seguire – ci dice Salvatore, che nel frattempo frequenta con successo  il Liceo Scientifico, trovando altresì il tempo di suonare il clarinetto nell’Orchestra – l’altra cavalla del cuore KWPN Britte. Con lei  – continua – ho partecipato su convocazione nazionale, a livello individuale, a due importanti concorsi internazionali. Attività che chiaramente non sarebbero possibili senza un costante allenamento che allo stato impegna Salvatore almeno quattro volte a settimana.

Allenamenti che allo stato continueranno per Salvatore e per tutti i giovani atleti di Puglia e Basilicata in attesa che i nuovi DCPM diano nuovamente il via alla ripresa delle attività agonistiche… intanto Natale è alle porte …

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.