MANUEL STAFFIERI … TRA I PRIMI 20 DELLA COMPUTER LIST FISE

MANUEL STAFFIERI … TRA I PRIMI  20 DELLA COMPUTER LIST FISE

4Dic, 2020

A 2 anni fu il nonno materno, appassionato di caccia a cavallo,  a metterlo in sella, da allora  è cresciuto a pane e  ….Spirit Cavallo Selvaggio,  a 7  era,  già,  regolarmente a cavallo.  Le prime garette pony con Nick Name a 11 anni. Oggi è il numero 17 della Computer list nazionale dei cavalieri Junior Fise II grado.  In queste ultime settimane ha collezionato 2 ori nelle 130 qualificante nel  concorso ippico nazionale  del Terra Jonica a Taranto e ancora un oro all’ Horses Riviera di San Giovanni in Marignano.

Si tratta di Manuel Vittorio Staffieri. Allievo oggi  del fuoriclasse pugliese, Gianluca Caracciolo.

“Coppa d’oro Cttà di Caserta” in sella a Shisco nell’ottobre del 2016; doppio netto ed un settimo posto a titolo individuale, nell’U21 Coppa delle Regioni a Fiera Verona 2015.  Vittorie ed i primi posti in categorie 130 e 135, buoni piazzamenti nella trasferta austriaca dello Csio giovanile del maggio 2017 presso gli impianti ippici di Lamprethausen , in cui fu convocato a titolo individuale con Soaud de Kergane; IV° con Soaud de Kergane su  98 partenti con doppio netto  in Coppa delle Regioni a Piazza di Siena nel maggio del 2017. Un quinto ed un ottavo posto nell’Internazionale di Fiera Cavalli Roma nel Febbraio del 2018. Medaglia d’Oro al Campionato Assoluto Juniores,  Manuel  ha mosso i primi passi “agonisticamente parlando” con l’istruttore Vincenzo Tucci, per anni suo mentore e sostenitore. Un favola durata diversi anni, iniziata con l’incontro presso il Circolo Ippico Tarantino di Paola Rotolo, dove Manuel faceva una garetta.

Manuel è decisamente  uno di quei ragazzi che spende la sua vita per lo sport.  Attualmente  iscritto all’ultimo anno dell’ITC Loperfido di Matera (Istituto Commerciale ndr) porta a casa anche nello studio ottimi risultati, senza trascurare quel tassello fondamentale, come lui stesso ci racconta, che sono gli amici, da quelli di infanzia a cui è rimasto fortemente legato agli attuali compagni d’avventura del grande clan pugliese dell’equitazione, Nello, Salvatore,Davide,Gabriele e Marco… e tanti tanti altri ancora…

Un ragazzo cordiale con tutti Manuel, educato, mai supponente o vanitoso, ha conservato nonostante i bei risultati che da anni accumula quella dose di umiltà che  nello sport, come nella vita è l’arma vincente.

 

Una passione quella per i cavalli e per l’equitazione agonistica, che non ha falciato con un colpo di spugna, come spesso accade, quello che è stato il primo amore. Quel cavallo che gli ha regalato il sogno della prima  vittoria e il I grado, Nick Name,  acquistato dalle scuderie Gaudiano, infatti, oggi in scuderia  e godendosi il suo meritato riposo, tiene compagnia a Shisco  – come Manuel lo chiama “ il Cavallo della vita” un sella italiano e  accanto a lui lo stallone Carthagena, anch’esso italiano, un cavallo che in poco più di due anni gli  ha permesso di partecipare a competizioni importanti a livello nazionale e con cui ha disputato i suoi primi Gran Premi  … attualmente suo cavallo di punta. Da meno di due mesi un ‘altro inquilino tiene compagnia all’allegra brigata, un soggetto di circa 10 anni di ottimo livello. Un pezzo di  cuore, rimane poi con Souad De Kergane, un cavallo francese con cui Manuel  ha conquistato diversi risultati.

Come organizzi Manuel la tua giornata….”L equitazione è la mia vita; la vivo giornalmente, dedicandovi almeno  metà della mia giornata. Ho la fortuna di avere i cavalli a casa (Manuel abita a Montescaglioso non lontano da Matera) ed è chiaro che dovendo muovere tre cavalli ho bisogno di tempo…sono senz’altro fortunato ad avere accanto a me dei genitori ( papà Nunzio e mamma Rosi ndr) che mi sostengono in questa passione sconfinata; loro, oltre a darmi una grossa mano, mi sostengono  e stimolano sempre. Come dicevo precedentemente a casa in scuderia, mi occupo in prima persona della gestione dei miei cavalli, e mi riferisco anche alla cura di essi e delle scuderie, del loro benessere fisico e psichico …poi  la sera quando rientro a casa mi dedico alla studio. Poi il fine settimana mi trasferisco  a Ruvo da Gianluca Caracciolo o  partiamo insieme per i Concorsi  che abbiamo programmato”.

Da Gennaio 2020, lavoro infatti sotto la guida tecnica di Gianluca Caracciolo. I risultati non hanno tardato ad arrivare; nonostante lo stop forzato a cui siamo stati tutti obbligati dalla pandemia, che ha rallentato in questo 2020 gli allenamenti, abbiamo curato molteplici aspetti con diverse   “rifiniture” tecniche, suggerite da Gianluca che mi hanno permesso di esprimermi in maniera più fluida, in modo da interpretare  al meglio le qualità dei cavalli e mitigando le loro criticità.”

Quali sono i tuoi progetti Manuel?

“Ho diversi progetti in cantiere.  I miei cavalli ovviamente sono parte integrante di essi… intanto mi piacerebbe continuare a viverli ed a dedicarmi a loro. Mi auguro di poter maturare anche qualche  bella esperienza all’estero. Ma di certo senza tralasciare lo studio e la pianificazione di un lavoro in cui essi possano aiutarmi a realizzare obiettivo futuri.”

Passione di famiglia, Manuel ?

“Una passione di famiglia Manuel quella per l’equitazione. Già, ci coinvolge a 360 gradi. Anche mia sorella Ileana, che ha 11 anni,   è appassionata di equitazione, monta uno stallone di grande esperienza, e si diverte nelle categorie da brevetto , con ottimi risultati. “

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.