PROMOZIONE DEL CAVALLO A SCUOLA. IL MURGESE SI RIFA’ IL LOOK

PROMOZIONE DEL CAVALLO A SCUOLA. IL MURGESE SI RIFA’ IL LOOK

13Ott, 2015

12166557_10205189196511852_1626877457_n 12086930_10205189196111842_207350676_n 12048945_10205189197871886_857863612_n 12063908_10205189197791884_1293351406_n 12067997_10205189195431825_599440920_n 12167710_10205189181311472_1557545346_n

Cultura del cavallo a scuola, con un progetto per la valorizzazione del Cavallo Murgese:  è questo l’obiettivo  che i ragazzi delle V^A  e B Grafica dll’Istituto Cabrini di Taranto con la Sirio Marketing e Comunicazione stanno portando avanti. L’incontro con il Vicepresidente dell’Associazione del Cavallo Murgesee e dell’Asino di Martina Franca, Dott. Oronzo Marangi e l’esperto di Razza, Dott. Luca Pastore, ha aperto i lavori tecnici. nei prossimi giorni i ragazzi visiteranno numerose Masserie dove esperti allevatori presenteranno i  migliori soggetti di Razza , oltre che le caratteristiche del tipo di allevamento, alimentazione. Il percorso in particolare si snoderà tra Masseria Monti della famiglia Simeone agro Martina, Masseria Tagliente (Contrada San Paolo), Masseria Sant’Angelo di Piccoli -D’onghia (Martina – Mottola), Contrada Ortolini – Foro Boario (Martina -Ceglie) e Masseria La Francesca (Crispiano) di Michele Caroli.  Responsabile del progetto Deborah Giorgi, a coordinare le attività tecniche Arcangelo LaMola. Tutor dell’istituto Stefano Bianco e Daniela Marinò. le attività video saranno del Gruppo Gielle Produzioni Video.

La preside dell’Istituto Cabrini di Taranto, Rosmunda Gentili, ha espresso grande soddisfazione per l’iniziativa, che da l’opportunità ai ragazzi di cimentarsi in una attività pratica, in cui” l’oggetto della valorizzazione”  e della “promozione” è vivo, reale, in particolare si tratta di un  “prodotto” che deve essere valorizzato, perché di grande valore. L’esperienza- ha detto – insegna – che lì dove vi sono opportune azioni di marketing,  vi è crescita. Il nostro Cavallo Murgese deve essere valorizzato, per le peculiarità che lo contraddistinguono. Per questo ho accolto questo progetto, che in un’ottica di alternanza scuola lavoro da davvero ai ragazzi la possibilità di lavorare su qualcosa di reale. Dalle loro attività ci auguriamo venga fuori un idea. Buon lavoro a tutti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.