SCENDE L’ETA’ DEI PARTENTI IN CONCORSO AL COLO’

SCENDE L’ETA’ DEI PARTENTI IN CONCORSO AL COLO’

20Apr, 2021

140 partenti, 100 tra brevetti e  ludiche, questo il risultato del Concorso Ippico di Salto Ostacoli svoltosi al Colò di Lizzanello in  provincia di Lecce.  Un vivaio che cresce e e cresce sempre di più. Un settore, quello giovanile, che con il supporto  di Fise Puglia sta dando ottimi risultati e  che si sta dimostrando vincente a livello regionale e nazionale. 

“Orgoglioso della nostra Puglia. – afferma Francesco Vergine, presidente del Comitato regionale Fise Puglia  – che traccia un  breve resoconto dell’ultimo periodo, non senza tradire una vera emozione e un grande orgoglio.  Molti bambini ed altrettanti pony  – afferma – hanno preso parte al Campionato di Endurance organizzato dal Circolo Ippico degli Ulivi di Ornella Starace.  Tanti altri bambini ed altrettanti pony hanno partecipato  alla tappa del relativo progetto svoltosi presso il Colò, con la presenza del tecnico Paperini e la supervisione della commissione. Due concorsi di dressage organizzati presso il Circolo Ippico Torre D’Agera,  e a Taranto all’Horse Club Terra Ionica, dove prosegue l’attività agonistica con l’organizzazione di concorsi di salto ostacolo. . La ripresa dei concorsi presso il Circolo Ippico Il Monte  con innovazioni di prestigio. . Proseguono gli stage (molto frequentati) del tecnico federale Gianluca  Palmizi, con una formula apprezzata. Si intensifica l’attività di formazione (con la dedizione dei tecnici e si iniziano ad organizzare appuntamenti anche nel completo. Gli attacchi hanno fissato alcuni appuntamenti ed il ludico – settore colpito dalla pandemia – è riuscito a non disperdere energie e sta ricominciando con tutta la sua attività. Abbiamo atleti – continua Vergine –  come  Alessia Caló  che, si piazza nella particolare esperienza del Reality/Stage con Rolf Goran Bengtsson. Il nostro vivaio è sempre più numeroso e qualitativo. Avrò certamente dimenticato qualcuno (e me ne scuso ma siamo davvero tanti). Ovviamente il merito è vostro – conclude  Vergine – continuo a sostenere che i tecnici siano la vera spina dorsale della nostra Federazione. Da ultimo, abbiamo raggiunto  ben 80 affiliazioni.

E  a dare il via alla bella accoglienza del Cicolo Ippico Colò di Lizzanello in provincia di Lecce, per il Nazionale A*1 abbinato alle Categorie Ambassador  al Trofeo Pony  con la gara di apertura,  quasi ad essere d’esempio proprio ai più giovani , nella 130 a Fasi Consecutive è stato proprio  lui, il presidente,  Francesco Vergine  che ha guadagnato il podio volando con  un bellissimo doppio netto in sella allo stallone Jorlando di Luna Z , importante esemplare tedesco classe 2013, a seguirlo Marco Mancarella in sella a Chicco A. Nella stessa giornata sarà Emma Ciocca,  che con il suo I° grado e soprattutto il suo costante impegno, in sella al belga Vaya Ter Wulverdreve conquista la 120 a Fasi Consecutive. Un podio che si completa sempre con doppio netto con Alessandro Iodice su Ferrari e Claudia Chiarelli su Biuu della Baronessa. 

Nella seconda giornata Mancarella, re incontrastato della Ambassador,  prende il comando  della 13o  con un bel netto  e il podio completato  da  Pasquale Chiriatti su Calgary D’Argilla Z e dallo stesso Vergine.  Torna a vincere  Claudia Colaninno, non senza entusiasmo da parte della platea, anche in considerazione delle vicende familiari che hanno caratterizzato quest’ultimo periodo per l’amazzone e la sua famiglia, con una bella vittoria in 120,  in sella a Archimedus, un risultato  interamente dedicato al papà Abramo,recentemente scomparso. Un altro argento per Alessandro Iodice e si piazza terzo  il giovane figlio d’arte,  Niccolò Miccoli su Conte Landwind, già bronzo nella 115 della prima giornata.

Un concorso quello di Lizzanello caratterizzato come abbiamo accennato in apertura  soprattutto dalla presenza di tanti giovani e giovanissimi, titolari di brevetti e ludiche,  sede infatti del Trofeo Pony, allo stesso  dedicheremo un  articolo a parte soprattutto  per dare spazio ad un settore quello ludico, e ai tanti ragazzi e giovanissimi, che nel 2020 hanno avuto  il fermo assoluto causa Covid. 

In foto Claudia Colaninno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.