Publisher Website!

JACKLIN E FRANCESCO, IL SOGNO DI FIERACAVALLI

JACKLIN E  FRANCESCO,  IL SOGNO DI FIERACAVALLI

8nov, 2021

E’ una Puglia che ha proprio “spaccato” quest’anno a Verona in quel “santuario” che è Fieracavalli.

Non solo la Puglia ha portato a casa la Coppa delle Regioni Under 21  Kep Italia, vedi il nostro articolo http://www.pugliaacavallo.it/medaglia-d-oro-ai-fantastici-4-fieracavalli-2021/ ma si è imposta all’attenzione del grande pubblico conquistando il gradino più alto del podio nella 123 x 123 Gold e nella 123 x 123 Silver, rispettivamente con Francesco Palladino, allievo di Francesco Scuderi,   che ha disegnato  netti “puliti”  in sella a Flash Somara e a Jacklin Sauria l’allieva di Paolo De Padova  su IDlewid Van De Zwarte Stok  che ha suggellato anche lei  4 percorsi netti,  veloci nelle tre giornate di gare nel Gran Premio 123 x123 Silver. Una Puglia forte, determinata, che ha sfoggiato a Fieracavalli un drappello di atleti di tutto rispetto che con la loro partecipazione hanno solo portato lustro all’intera regione. 

Tra gli atleti da menzionare per  le performance che hanno regalato e i risultati ottenuti, Gabriele Gianmaria Prete, in sella  a Isabeau D’Arezzo, che  con due percorsi netti e un piccolo errore nella finale a 10,  chiude  al posto della Gold; nella stessa categoria Gold, si aggiudica il 9° posto tra i dieci binomi conclusivi Tommaso Gerardi in sella a Calotta;  chiude la categoria della finale Gold il presidente Fise Puglia, Francesco Vergine in sella a Stakaletta PS.

Una menzione nella stessa categoria va ad Aurora Guaragno, vincitrice nella Coppa delle Regioni  con Contento 23, con Horginto nella categoria Gold, pur con il netto non riesce ad entrare nei primi dieci;  l’istruttore Antonello Andrisano che con  Nuncamedo complice un errore al giorno nelle giornate di qualifica non accede alla top 10 della finale. Idem per la sua allieva   Alessia Caló  un errore al giorno nelle qualifiche con Learle.  Stesso esito per Alessia Ginevra Inverardi  in sella Dazur Van Het Basunhof Z.  Conclude le prestazioni in Gold Davide Gemma  con Safir. Ricordiamo a tal proposito che quella di Verona per il bravissimo Safir è stata l’ultima gara alta, il binomio  ha concluso con  8 e 0/8 nelle due giornate di gara nel 123×123 Gold Tour 135, un bellissimo risultato per un cavallo di  20 anni, di cui si prenderà cura  una giovane ragazza fino a fine anno nelle categorie B80 per mantenerlo in forma e nel benessere più totale. Alla fine di quest anno  – ci racconta Davide Gemma – – con il proprietario di comune accordo il signor Ezio Palaia cesserà completamente la sua attività agonistica .

Per la categoria Silver, quella vinta da Jacklin Suaria, Luca Francesco Turrisi in sella a Corfina PS  mette a segno un ottimo 8º nella classifica conclusiva dei primi dieci. 

Nella categoria Bronze è la quindicenne Giovanna Andrea Loconte in sella a Luxor 140 dell’ Asd Grey Horse a Bitritto con il suo istruttore Luigi Esposito che si piazza 9^ assoluta nel 123 x 123 Bronze con dei bei percorsi netti. Un bell’ingresso poi per Giuseppe Russo in sella a QUTUR che  vince la gara inaugurale della prima giornata  123X123 bronze.

Da registrarsi ancora le prestazioni sempre di livello, ma in questa edizione non tali da  andare a premio di Marco Mancarella e Fabio Rubino e delle amazzoni Carlotta Monteduro su Jinnie della Baronessa e Federica Scrofani su Irish Coffae. 

ACAC

commenta

commenta