FRANCESCA LACASELLA, L’IMPORTANZA DEL “VIVAIO”

FRANCESCA LACASELLA, L’IMPORTANZA DEL “VIVAIO”

28Giu, 2017

Dressage e salto”  una combinazione che funziona, che consente ai Comitati Organizzatori di stare,

almeno sulle spese. Questa la formula che ha consentito al Circolo Ippico di Torre d’Agera, a Bitonto in provincia di Bari,  2 ettari di superficie immersa nel verde, con paddock per puledri e fattrici (Allevamento della Mulignana),  un percorso di campagna,  tre campi di gara,  di cui uno adibito  permanentemente al dressage attrezzato con le postazioni per i giudici,   un campo prova,  di ospitare un promozionale di salto ostacoli e un concorso regionale di dressage.

In un momento di alta stagione, in cui i binomi accorsati, percorrono l’Italia, in circuiti di promozione,  categorie Giovani Cavalli, Concorsi Mitpaf, Internazionali e  Nazionali di richiamo, garantire l’agonistica e la pre-agonistica, attraverso categorie promozionali e concorsi regionali è di grandissima importanza, in quanto significa alimentare il vivaio e soprattuto dare una risposta alle aspettative delle giovani leve. Un plauso anche a Francesco Spanò che nello stesso fine settimana a Morciano di Leuca, ha organizzato anche lui un promozionale di salto ostacoli,  garantendo quindi ad allievi di altri versanti di misurarsi sul campo gara.

Torniamo intanto in questo excursus, alla titolare  di Torre d’Agra, Francesca Lacasella,  che è di quelle che non demordono mai, sempre briosa,  in Puglia ha fatto davvero la storia dell’equitazione, monta a cavallo sin da giovanissima  e tra le discipline ha sempre avuto un occhio di riguardo  al dressage, quando ancora in Puglia se ne parlava davvero poco;  nel 2009 grazie alla sua esperienza  ottiene per la Puglia il  bronzo in Coppa delle Regioni proprio nel Dressage.  E’ nel 1991 che Torre d’Agera ospita il suo primo concorso   – “Noi  – afferma Francesca Lacasella – abbiamo tracciato  la via,  certo continuerò con i concorsi sia di Salto ma soprattutto di Dressage, mi preme sottolineare quanto per me, anzi per il mio team, in cui mi affianca il mio compagno Filippo Mele, oltre che Michele Flannino, istruttore I° livello, Edoardo Mantua, che monta i cavalli del nostro Allevamento della Mulignana e tra l’altro,  come Oteb,  insieme a Bruno Assini preparano le giovani leve, sia importante offrire un supporto a chi si avvicina al nostro sport,  senza gloria, piuttosto con umiltà  e spirito di squadra. “Ritengo che si debba collaborare tutti – continua Francesca Lacasella – se vogliamo continuare a dare impulso alla nostra Regione.  Ho aperto la via ai giudici di dressage e sicuramente ce ne saranno di nuovi,  la mia esperienza sia come istruttrice e come organizzatrice e al servizio della mia Regione  e continuerò ad offrire a tutti la mia totale   disponibilità”.

In allegato le classifiche del  promozionale

torre d’agera promozionale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.