Il medagliere del Campionato regionale di Salto Ostacoli Puglia 2015

Il medagliere del Campionato regionale di Salto Ostacoli Puglia 2015

2Giu, 2015

Campione Assoluto di Salto Ostacoli per la Puglia,  II° grado,  si conferma Francesco Vergine, presidente del comitato regionale Fise,  che con il suo Lancelot con un doppio netto nelle due giornate di gara regala al pubblico e agli appassionati,  davvero il “bello stile” dell’equitazione, conquistando l’oro.

La splendida cornice dell’Arena Green Village di Alezio di proprietà della famiglia Negro  ha saputo per gli atleti iscritti suggellare quattro splendide giornate di gare, due delle quali riservate al Campionato Regionale con due rispettive manche per categoria, oltre gli eventuali barrage.

A fare da cornice inoltre alle gare di campionato momenti dedicati ai cavalli con uno spettacolo inserito nella serata di gala dedicato al gruppo italiano, “Il NeroLuminoso”,  di Francesco Calisi che porta in giro per il mondo,  la razza Murgese nella sua forma migliore e ancora Angelo Macripò e il suo gruppo,  artefice di una quadro a cavallo di grande levatura, con numeri anche questi Alta Scuola.

Un campionato quello di quest’anno, che ha saputo, grazie anche alla struttura ospitante, che ha realizzato un’accoglienza cavalli  efficiente e un nuovo campo in sabbia molto compatto e adeguato al salto,  far risaltare le abilità di cavalli e cavalieri, soprattutto dei giovanissimi che si sono cimentati nelle gare di campionato.  A latere inoltre diverse categorie aggiunte che si sono svolte nel già collaudato campo in erba, permettendo a quei cavalieri e amazzoni che ancora non si fossero sentiti pronti per affrontare il Campionato di viverne comunque l’esperienza.

Veniamo ai risultati e partendo dal Campionato Assoluto, oltre Vergine con l’oro,  va l’argento a  Maria Luisa De Vitis, (istruttore anche per lei come per Vergine,  Gianni Negro) che montava il tedesco Wishful e che conclude la seconda giornata con una sola penalità per il tempo. Bronzo per la quattordicenne Micaela Bosso (allieva di Giuseppe Rosini), che aveva concluso la prima manche con un bel netto evidenziando le sue grandi potenzialità.

Si aggiudica l’oro nel Campionato Assoluto I°Grado la tarantina Daniela Colaninno su Hengst, (allieva di Francesco Forleo)  a Maide Candido su Ramona, (allieva di Ottavio Pastore)va l’argento, mentre il  bronzo è  per Antonia Milella su Da Zara Valentino OH,  allenata dal papà Pietro Milella, buon quarto per Sara Tundo su Inclusive, cavalla italiana.

Nel Criterium I° Grado il podio è maschile con l’oro per l’ottimo Turrisi, l’argento di Giancarlo Ancona che montava Arlindo Marchione di Puglia, cavalla italiana, allenato da Donatello Baccaro e il bronzo di Domenico Carlino su Spartacus B, allenato da Francesco Stefanelli del Campure.  Prima non classificata per Valeria Sogari in sella a Bolero Marchione di Puglia, allieva di Adriano Lorusso.

Per la categoria Brevetti Emergenti l’oro va a Giusy Del Prete in sella all’italiano Ugo,  del De Trizio allenata da Davide Cantatore, argento a Silvia Martella su Chessna 8 , allenata da Francesco Spanò, e terza si piazza Clara Musarò su Emir Van Het Lambrock del Fanò con l’istruttore Antonio Fracasso.

Per la sezione Brevetti Esordienti oro per Andrea Varrazza su Soniad’or, dell’AD Colo’ istruttore Luca Miccoli,  argento a Suaria Jacklin su Zidane, istruttore Adriano Lorusso,  e terzo gradino per il quattordicenne, Antonio Lagna su Vorelio, allenato da Mario Galati del Muntarunne.

In Brevetti Senior Ruggiero Calabrese conferma il risultato del 2014 aggiudicandosi l’oro su Bolero di San Patrignano (allievo si Simona Gigante), secondo è Teodoro De Luca su Myltea della Loggia, allenato da Francesco Spanò,  anche questo cavallo italiano e terza è Alessandra Alfonso  del Montecolucci, su Ravel di proprietà di Antonio Casale istruttore tra l’altro, della Alfonso.

La sezione Brevetti Pony consacra  per il podio  la piccola, ma grintosa Carlotta Acquafredda su Duchessa, del De Trizio, con Davide Cantatore,   argento per Angelo Milella su Uva Rara (allieva di Pietro Milella) terza è Beatrice Rainò in sella a Shirley, allenata da Pino Raino’ del Asd Itri.

Nel Trofeo Brevetti tripletta per Selene Agata Scrimieri su Quirinus,   (istruttore Marco Strapane), cavallo  che nel corso della stessa giornata di   gara compie oltre quattro percorsi, tutti netti, ma con tempi diversi, l’argento va a Raffaella Scozzi su Luckyday,  dell’Asd Colò, Luca Miccoli,terza  con medaglia di bronzo è Valeria D’Oronzo su Pansé della Ficora (istruttore Marco Mancarella) e terminano sempre con tre zeri ma finiscono quarta e quinta Arianna Campobasso e Ilaria Carrozzo, quest’ultima accompagnata dalla sua istruttrice Francesca Ludovico a bordo campo all’ottavo mese di gravidanza.

Promesse Cavalli e Promesse Pony pur essendo gare dedicate ai più giovani si sono disputate  quasi in notturna, anche con qualche piccola difficoltà soprattutto per i giovani ponisti che si affacciano al mondo delle competizioni, ma ciò evidentemente ha alzato l’adrenalina, considerando l’impegno che gli stessi hanno profuso.

Per Promesse Cavalli oro per  Mattia Colazzo  che montava l’italiana Shaka, argento per Marina Francesca Negro su Elencris, terzo posto per Federica Avveduto.

Promesse Pony vede oro rispettivamente per Ferillo Nicole con Trilly de Minibus  Terrae, Anna Papapicco su Tundra, bronzo per  la tarantina Nadia Gallone su Duke e a seguire ancora Aloisio Leonardo Angelo in sella a Lola, Chiara De Iudicibusa su James’ Quinten, Aurora Fedele su Bacco, Alessandra De Francesco in sella a Candy.

foto di Marco Trane

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.