IL NUOVO CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA

IL NUOVO CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA

20Feb, 2016

E’ stato presentato in anteprima  nazionale,  a Taranto, il Il nuovo codice della giustizia sportiva. Disciplina e commento , opera, che esamina l’intera normativa. Si tratta di uno  strumento snello, molto  pratico e ricco di informazioni tecniche quale punto di riferimento per gli operatori del settore.

Nelle prime pagine  è illustrata brevemente la  storia dello sport  e delle diverse Federazioni. Per quanto concerne l’equitazione si evidenzia come il primo nucleo organizzativo nazionale venne costituito nel 1911con la denominazione di Società per il Cavallo Italiano da Sella successivamente mutato in Società per il Cavallo Italiano che nel 1926 entrò a far parte del CONI trasformandosi in Federazione Italiana Sport Equestri. Con il R.d. del 1936 alle Fise restò il controllo dei concorsi ippici, del polo, delle cacce a cavallo e dei concorsi di equitazione, mentre all’Unire vennero affidate jockey,  trotto, steeple chase, già nato nel 1932.

Il testo prosegue con l’analisi del sistema internazionale della giustizia sportiva e pone a confronto il precedente procedimento disciplinare in Italia con il nuovo processo sportivo, senza tralasciare le leggi antidoping .

Nelle pagine successive gli autori, già  profondi conoscitori delle peculiarità del diritto dello sport approfondiscono nel dettaglio il tema della mediazione e conciliazione in sede di contenzioso.

Le principali tematiche affrontate.

– L’organizzazione dello sport – Il Comitato Internazionale Olimpico (C.I.O.) – Le Federazioni Sportive Internazionali – Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.) – Le Federazioni Sportive Nazionali – Le Discipline Sportive Associate – Gli Enti di promozione sportiva e le Associazioni Benemerite – Le associazioni e le società sportive – Il sistema internazionale della giustizia sportiva – Il ruolo del C.I.O e delle Federazioni internazionali – Il Tribunale Arbitrale dello Sport (T.A.S.) e il Consiglio Internazionale per l’Arbitrato Sportivo (C.I.A.S.) – Le funzioni degli organi di giustizia – La struttura organizzativa – L’ordinamento sportivo internazionale e la lex sportiva – Il tentativo di affermazione di un ordinamento giuridico sportivo «globale» – Il precedente sistema della giustizia sportiva in Italia – Il procedimento disciplinare nella vigenza del precedente sistema – La giustizia sportiva alla luce del nuovo codice – L’ordinamento sportivo – Ordinamento sportivo e diritto europeo – La disciplina antidoping – Il «nuovo» processo sportivo – Valore ed efficacia della «clausola compromissoria» – La complessità dei ruoli della giustizia sportiva – Il processo sportivo e i princìpi del giusto processo – Mediazione e conciliazione delle controversie sportive – Le sanzioni disciplinari sportive – Il problema della divulgazione dei precedenti disciplinari – Il Registro delle sanzioni disciplinari

E’ possibile acquistarlo da qui: Il nuovo codice della giustizia sportiva. Disciplina e commento

Gli autori

Dario Lupo –  Avvocato cassazionista, è attuale componente della Corte Federale di Appello della Federazione Ginnastica d’Italia. Docente universitario, è formatore accreditato presso il Ministero della Giustizia ed è autore di opere e diversi contributi scientifici in materia di arbitrato e mediazione.

Michele Rossetti –  Avvocato cassazionista, autore di testi e articoli scientifici in materia di diritto penale dell’impresa, mediazione e diritto sportivo, già magistrato onorario ordinario, come magistrato sportivo ha ricoperto numerose cariche giudicanti. Attualmente è Procuratore federale della Federazione Ginnastica d’Italia.

Andrea Sirotti Gaudenzi  – Avvocato cassazionista e docente universitario. Autore di numerosi testi scientifici e direttore di trattati giuridici, attualmente è membro del Tribunale di primo grado della Federazione Ginnastica d’Italia. Collabora a diverse testate ed è editorialista delle riviste “Guida al Diritto” e “Guida normativa”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.