Publisher Website!

LA BELLEZZA DELLA MURGIA TARANTINA A TGR PUGLIA CON ANGELO MACRIPO’

LA BELLEZZA DELLA MURGIA TARANTINA  A TGR PUGLIA CON  ANGELO MACRIPO’

9apr, 2021

La perla più preziosa del servizio che TGR Puglia dedica a Monteparano, paese della Murgia tarantina raccontato fra castello e chiesa barocca, è per noi, Angelo Macripò. Un tesoro un pò nascosto in verità, dal momento che solo l’immagine di apertura è dedicata a questo grande cavaliere che ha portato la scuola spagnola nel suo paese, arrivando lontano con i suoi cavalli magici:Navarre, Indio e Fuego. Con Navarre il cavaliere ha partecipato due volte al Gran Galà di Fiera Cavalli a Verona. Mentre una terza volta Angelo si è ritrovato su uno dei più superbi cavalli di Mario Luraschi il celeberrimo cascadeur, sul magnifico Sensual.

Passaggi, storie e momenti, mai così lontani in questi momenti bui, che gli appassionati di cavalli non certo solo gli amici, conoscono e hanno apprezzato in un lungo tempo cominciato per il cavaliere, a cui la tivvù nazionale ha dedicato numerosi servizi, con Ramon. Un Lipizzano salvato dal macello e convertito a un luminoso ruolo di cavallo magico a fianco di Angelo a Città di Castello, negli spettacoli dedicati alla tradizione dove si puo’ raccontare la storia di San Giorgio e il drago, così come tornare al lontano passato in cui i cavalli dominavano la vita dei campi; mietitura, fatica condivisa con gli uomini e la sera, sull’aia, le movenze delle pizzica che Angelo sfruttando passage, piaffè e levade ha insegnato ai suoi cavalli ballerini.

Si galoppa a briglie sciolte partendo dall’immagine di apertura del servizio di TG3 regionale che inquadra Angelo e Indio, impegnato quest’ultimo, a seguire un passo spagnolo, quel passo con cui i conquistatori entravano nelle terre assoggettate, imponendo a un sol tempo, in questo caso forza ed eleganza.

Allora grazie Angelo, per averci regalato in questi tempi tristi e opprimenti in cui è difficile staccare l’ombra da terra, l’immagine da sogno di un cavallo bianco (grigio in verità), che con il passo spagnolo danza in una campagna che ha come sfondo il castello d’Ayala. Un sogno nel sogno affidato ai cavalli, passione del cuore, messaggeri, questo sì, di un tempo migliore.

Riflessioni della giornalista Serena Corrente 

commenta

commenta