Publisher Website!

EMANUELE GAUDIANO #iorestoaCASA

EMANUELE GAUDIANO #iorestoaCASA

19mar, 2020

E già, oggi,  ci sarebbe stata la finale di Coppa del Mondo di Salto Ostacoli e Dressage di Las Vegas (15-19 aprile) alla quale avrebbero dovuto partecipare per il jumping,  l’Appuntato,  Emanuele Gaudiano e il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi.

CREDETECI SEMPRE, PAROLA DI EMANUELE GAUDIANO

CREDETECI SEMPRE, PAROLA DI EMANUELE GAUDIANO

7gen, 2020

“Chalou è un cavallo fantastico, l’ha già dimostrato da quando era giovane, ha un carattere particolare,delicato,  ma in campo ti da tutto.” Con queste parole esordisce il Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano, per i lettori di Puglia a Cavallo e per i suoi fans che,  numerosi in ogni parte d’Italia, ma molteplici in Puglia, dove ha mosso i primi passi e in Basilicata dove  è nato sportivamente, lo seguono assiduamente passo dopo passo, esaltandone i risultati e volendone imitare le performance.

Performance eccezionali, che oggi ci fanno ufficializzare, la partecipazione  dell’Italia alle  Olimpiadi di Tokyo  per il salto ostacoli a titolo individuale, grazie a Gaudiano, primo nella ranking olimpica del Gruppo B,  insieme  a Chalou.

 

La Federazione Equestre Internazionale – come specifica la nota Fise –  ha aggiornato nella giornata di  lunedì 6 gennaio, la ranking olimpica del Gruppo B, che vede appunto  il Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano in sella a Chalou al primo posto, davanti alla portoghese Luciana Diniz su Vertigo du Desert. Il cavaliere azzurro ha totalizzato 1242 punti, conseguiti negli appuntamenti qualificanti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2019. L’amazzone portoghese si trova alle spalle di Gaudiano con 1038 punti.L’Italia e i suoi alfieri hanno creduto fino all’ultimo in questo importante risultato che è arrivato grazie a Emanuele Gaudiano, ma che vede un ottimo Emilio Bicocchi al terzo posto della particolare classifica olimpica. Il 1° aviere scelto ha ottenuto, infatti, il punteggio di 965 insieme alla sua compagna di gara Evita Sg Z.  

Un 2019 da incorniciare quello di Emanuele Gaudiano che con il quinto posto ottenuto nel Gran Premio di Coppa del Mondo a Mechelen (Belgio), poco prima della fine dell’anno (leggi qui la news) aveva fortemente ipotecato il pass olimpico a titolo individuale per l’Italia. Seppure sia stato Emanuele Gaudiano a ottenere il lascia passare per l’Italia a Tokyo 2020 è ancora presto per stabilire quale sarà il cavaliere o l’amazzone che rappresenterà l’Italia ai prossimi Giochi Olimpici nella disciplina del salto ostacoli.Di sicuro c’è che l’Italia degli sport equestri sarà rappresentata anche in questa disciplina, insieme a quella del Completo che in occasione degli ultimi Campionati d’Europa di Luhmühlen ha conquistato la qualifica olimpica a squadre. 

Quale è stata Emanuele la tua ricetta con Chalou? 

L’ho rispettato. Negli ultimi mesi ha saltato solo in gara, perché ha dovuto fare tante gare…

Ma quando hai capito,  Emanuele,  che per Tokyo eri dentro?

Dopo il 2 posto,  alla Coruña,in Spagna al termine del settimo CSI5* W della World Cup Longines, il 15 Dicembre, quando con Chalou ho concluso con un doppio netto nel tempo di 37,66, sui 13 binomi partenti .. 

Cosa raccomandi ai nostri lettori?

“Suggerisco di crederci sempre in quello che si vuole ottenere”

#olimpiadiTokyo #emanuelegaudiano #saltoostacoli #fise #coraggio

IL 2020 SARA’ UN’ANNO DI SUCCESSI

IL 2020 SARA’ UN’ANNO DI SUCCESSI

2gen, 2020

Ci piace l’idea, da parte di tutto lo staff di Puglia a Cavallo, di augurarvi un 2020 ricco di successi e di soddisfazioni.

Ma ci piace anche ricordare il procedere, graduale, ma al tempo stesso vivace e sicuro,  con quasi 60 mila visualizzazioni di pagine e 8 mila  utenti, che il nostro portale vuole condurre nel mondo dello sport equestre e del turismo equestre, sottolineando, iste ipse, il lavoro quotidiano, poco conosciuto del cavallo,  che non è, e tanto più noi , di Puglia a Cavallo, solo  “attrezzo agonistico”, come spesso è considerato, ma,  amico e compagno di viaggio nella vita. E proprio per questo,  merita quel rispetto che gli è dovuto e alcune volte non gli viene riconosciuto.

Nell’anno appena concluso abbiamo postato oltre 200 articoli, con circa 1000 immagini, e abbiamo raccontato dell’affascinante mondo del cavallo e di quanto avviene in Puglia, nell’ambito delle più accreditate discipline Fise, dal salto ostacoli, al dressage, dall’endurance, al polo, dal completo alle attività ludiche e del settore Pony, dagli attacchi, al volteggio. Abbiamo parlato di turismo equestre e delle attività  Fitetrec Ante.

Abbiamo raccontato  di allevamenti, di quelli  del Cavallo Murgese e dell’Asino di Martina Franca,  in particolare, fiore all’occhiello dell’allevamento autoctono italiano, delle forze dell’ordine, in particolare, Polizia di Stato , Carabinieri che utilizzano il “morello” di Puglia per il pattugliamento e il perlustramento del territorio.

Abbiamo riferito delle strutture, dei circoli ippici, degli importanti  investimenti di ippo-imprenditori, degli atleti, dei giovani, delle promesse, dei volti poco not, dei cavalli  e di tutti coloro che hanno qualcosa di magico da regalare con lavoro esperienza.

Non è mancato un approccio alle attività internazionali, soprattutto con la Fei Longines Word Cup e le attività di salto ostacoli che hanno visto svettare tra gli altri campioni italiani,  i nostri, Lorenzo De Luca ed Emanuele Gaudiano.

Siamo stati inviati a Fieracavalli a Verona, a Piazza di Siena a Roma e a  tutti i Campionati regionali invernali ed estivi delle discipline equestri della Regione, dove abbiamo dato un volto e un anima agli eventi, agli atleti, ai proprietari di strutture, ai cavalli, al pubblico.

Abbiamo anche lanciato un grido di allarme nei confronti di quanti approcciano  il mondo equestre perpetrando abusi e soprusi nei confronti dei cavalli e degli animali in genere.

Nel 2020 il nostro proposito  è di diventare ancora più social, di continuare sulla via intrapresa e i progetti che ci vedono protagonisti saranno sicuramente motivo di orgoglio e di coinvolgimento di voi tutti. Ad majora , a tutti un grandioso 2020

UNA LAND DISCOVERY PER GAUDIANO CHE SALE LA RANKING

UNA LAND DISCOVERY PER GAUDIANO  CHE SALE LA RANKING

10dic, 2019

Tra i primi 25  cavalieri mondiali, Emanuele Gaudiano,  nella Ranking di Qualificazione FEI per Tokyo 2020.  12 successi nel 2019 nelle 145/150 con Carlotta 232.

Sterepitoso, il carabiniere scelto Emanuele Gaudiano,che ha esaltato il pubblico di Parigi dove si è svolta nella prima di Dicembre il CSI 5* valevole come Tappa del Longines Master.  Nella categoria di caccia con ostacoli ad 1,50, ha vinto con  Carlotta 232,  la spettacolare Longines Speed ​​Challenge, successo che gli ha consentito di vincere la Land Rover Discovery in palio come bonus.

Gaudiano con un  tempo di soli  60 secondi e 48 centesimi ha sbaragliato il campo degli avversari,  lasciandosi alle spalle il canadese Eric Lamaze (Fine Lady 5; 61.37) e lo svizzero Steve Guerdat (Ulysse des Forets; 61.98)

Foto archivio Fise

GAUDIANO CON LA COPPA DEL MONDO FA SOGNARE TUTTI …

GAUDIANO CON LA COPPA DEL MONDO FA SOGNARE  TUTTI …

15nov, 2019

Fa sognare tutti,  con un tifo tutto italiano, Emanuele Gaudiano, il carabiniere scelto, nativo di Matera,  classe ’86,  che ha mosso i primi passi equestri a cavallo tra Puglia e Basilicata,   nel  Gran Premio  Volkaswagen valevole come quarta tappa del girone Europa Occidentale della Longines FEI Jumping World Cup™ 2019/2020. Gaudiano  ha conquistato il quarto posto dopo un barrage giocato sul filo dei centesimi di secondo che ha visto prevalere il britannico Scott Brash con Hello M’Lady (0/0; 35.53).
Con un doppio netto nel tempo di 36 secondi e 23 centesimi, Emanuele Gaudiano con Chalou ha infiammato il numerosissimo pubblico del Pala Volkaswagen e, con tale risultato, ha guadagnato punti importanti nella classifica del girone di Coppa del Mondo che ora lo vede quarto (26 punti).
Gaudiano ha quindi consolidato ancora di più  la sua posizione nel ranking FEI valido per la conquista di un posto per i prossimi Giochi Olimpici in Giappone.
“Ho vissuto una settimana stupenda qui a Verona – ha detto l’azzurro – con la vittoria del primo giorno e il quarto posto di oggi. Chalou è stato incredibile, un tempo di galoppo in più sulla linea del primo ostacolo ci ha fatto perdere centesimi di secondo preziosi. Resta comunque la soddisfazione per aver conquistato altri punti importanti per ottenere un posto nella gara individuale delle Olimpiadi di Tokyo.”

Trentotto i binomi al via, sedici dei quali ammessi al barrage. Tra questi tre degli otto italiani al via.
Il carabiniere scelto Filippo Marco Bologni primo ad entrare sia nel percorso base che nel barrage con Sedik Milano Quilazio, ha chiuso con un doppio netto nel tempo di 45.86 secondi che gli è valso l’ottava posizione in classifica finale. In barrage anche il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi con Evita SG Z anche lui capace di una prova velocissima senza errori (0/0; 37.78) che lo ha collocato al sesto posto.

“Portare tre cavalieri azzurri nei primi dieci e andare addirittura vicinissimi alla vittoria con Gaudiano ci riempie di orgoglio – ha dichiarato il Presidente della FISE Marco Di Paola. Cresce Fieracavalli e cresce la Federazione come hanno dimostrato le iniziative di ArenaFISE e tutte le altre discipline rappresentate in questa edizione di Fieracavalli”.

Nella classifica del Gran Premio alle spalle di Scott Brash si sono invece piazzati l’irlandese Darragh Kenny con Romeo (0/0; 36.06) e lo svizzero Steve Guerdat con Alamo (0/0; 36.19).

Riferimento Ufficio Stampa Fise