Publisher Website!

IL TRAMONTO E’ BELLO A CAVALLO

IL TRAMONTO E’ BELLO A CAVALLO

10feb, 2020

“Si tratta di    passeggiate  che  durano circa due ore o  poco più  –  se sono tutti principianti ci vuole un ora per andare è un ora per tornare  – si percorrono tratturi e stradine che raccontano la macchia mediterranea salentina, l’itinerario prevede l’attraversamento di  piccoli boschi e pinete per sfociare nei bacini di San Cataldo tra aironi e gabbiani fino a raggiungere la spiaggia per entrare in mare in sella ai cavalli. Se invece i cavalieri  sono esperti ed è possibile   fare un bel po’ di trotto,  la passeggiata ha la stessa durata ma si impiega  la metà del tempo tra andata e ritorno – a raccontarci della bella escursione con i colori del tramonto è  Tonino Colella, referente dell’I.S.A.CO., una delle  Associazioni Sportive Dilettantistiche Affiliate Fise, a Lecce, che oltre all’agonismo pratica l’escursionismo in sella.

 

ORNELLA STARACE CON “GLI ULIVI” VINCE IL TRE MARI 2019

ORNELLA STARACE CON “GLI ULIVI” VINCE IL TRE MARI 2019

26nov, 2019

 

La Puglia, con Ornella Starace e il Circolo Ippico degli Ulivi,  vince la VI^ Edizione del Trofeo dei Tre Mari  2019 che si è svolto ad Agnano al Cavaliere Country Club.  

Ornella starace

300 binomi,  12 squadre con amazzoni e cavalieri dal 5 ai 20 anni,  provenienti dalle scuole di equitazione di Abruzzo, Calabria, Lazio, Puglia e Sicilia.

Ecco le squadre con in testa la Puglia che ha conquistato il titolo con 638,5 Punti, rispetto alla  seconda laziale  con 542,5 punti.

I° il Centro Ippico Gli Ulivi (Puglia), Circolo Ippico La Formicola (Lazio), Pompei Horse Club (Campania), Equestrian Riders (Abruzzo), Centro Equestre Parco di Mare (Puglia) con Francesca Angelini, quindi quarta in classifica, Starace Centro Equitazione (Calabria), Equiconfor (Lazio), Circolo Ippico Tempi Nuovi (Puglia),  con Francesco Forcignano 7°, Un Cuore a Cavallo (Campania), Cavaliere Country Club (Campania), Centro Equitazione Lago Patria (Campania), Centro Ippico I Tifatini (Campania).

 

Risultati di gara  che sono stati conquistati sotto la pioggia battente del weekend di novembre che anche a Napoli segnava il livello  arancione – situazione, che, non ha impedito ai giovani sportivi e ai loro amici pony di dare il meglio di sé, ottenendo tempi di tutto rispetto nonostante le difficoltà date dai campi e dagli oggetti di gioco bagnati.

La manifestazione dedicata alle discipline del Settore Pony della FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) si conferma  evento di grande importanza per la formazione degli atleti e soprattutto come occasione di coesione e amicizia tra gli appartenenti a diverse formazioni; non sono mancati, tra una gara e l’altra, momenti di gioco e conoscenza tra partecipanti di scuole e regioni diverse, a dimostrazione del fatto che una sana competizione in campo non è di ostacolo all’amicizia nella vita.

 

 

TROFEO TRE MARI, LA PUGLIA IN PRIMA LINEA

TROFEO TRE MARI, LA PUGLIA IN PRIMA LINEA

23nov, 2019

Sesta edizione del TROFEO DEI TRE MARI, 23 e 24 Novembre,  Centro Ippico Cavalieri Country Club Agnano, 300 binomi alla partenza,  e, la Puglia c’è,  con i giovanissimi atleti dei Circoli Ippici,  Parco di Mare guidato da Francesca Angelini, Tempi Nuovi condotto da Francesco Forcignanò,   e Gli Ulivi con Ornella Starace. 

SPORT EQUESTRI IN ITALIA E IN PUGLIA, NE PARLANO DI PAOLA E VERGINE

SPORT EQUESTRI IN ITALIA E IN PUGLIA, NE PARLANO DI PAOLA E VERGINE

13nov, 2019

“Passione e amore per il cavallo”, un claim che trova spazio lì dove  via sia la capacità di riunire e unire in un unico mondo, quello appunto del cavallo, visto, amato e declinato in tutte le sue sfaccettature, come testimonial di uno stile di vita, come fantastico compagno di avventure e viaggi,  come essenziale partner per l’agonismo, come animale da compagnia, come strumento di rieducazione alla vita, uno spazio che certamente Fieracavalli  riesce ad interpretare favolosamente da 121 anni.

Ovviamente Fieracavalli è occasione di incontro e di rincontro per appassionati, tecnici, istruttori, cavalieri ed amazzoni.

La Federazione Italiana Sport Equestri,   ha un ruolo determinante nell’organizzazione della rassegna scaligera,  con concorsi di salto ostacoli,  concorsi per Pony, la Coppa delle Regioni Under 21, ma soprattutto Verona è l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo di Salto Ostacoli Longines Fei World Cup. 

A rappresentare la Fise, il presidente Marco Di Paola, che ha evidenziato come in Italia vi sia un forte incremento degli sport equestri. “La Fise – ha specificato Di Paola – dedica molta attenzione alla base, perché è dalla base che  si formano i futuri campioni.” Ai microfoni di Puglia a Cavallo, Di Paola ha elogiato la Puglia per l’importante lavoro che in questi anni sta compiendo, nonostante le difficoltà di una Regione complessa, estesa in lunghezza  con i relativi disagi per spostamenti, trasporti etc.”

Il presidente della Fise Puglia, Francesco Vergine, presente a Verona oltre che in rappresentanza della Regione e come commissario  della Fise Basilicata,  come cavaliere delle cosiddette categorie “grosse”, ha evidenziato  ai microfoni –  la coesione dei giovani atleti delle due Regioni che a Verona hanno affrontato con coraggio e determinazione la Coppa delle Regioni Under 21, classificandosi al 4°  la Puglia e al 6°  la Basilicata su 15 Regioni presenti,  dei cavalieri partecipanti a titolo individuale e nelle gare della 121, oltre che l’impegno del Comitato Regionale a stimolare  e supportare la crescita della base, la professionalizzazione dei tecnici senza perdere di vista lo sviluppo dell’agonismo  nelle diverse discipline  contemplate dalla Fise.

PASSIONE “TURISMO EQUESTRE”… SUGGERISCE CRISTINA RUGGE

PASSIONE  “TURISMO EQUESTRE”… SUGGERISCE CRISTINA RUGGE

11nov, 2019

Ad accogliere gli appassionati, nello stand di Fitetrec Ante  a Fieracavalli a Verona, incuriositi dalla bella esperienza di Paola Giacomini che ha percorso 9000 chilometri a cavallo partendo dalla Mongolia per portare un messaggio di pace, il presidente della Fitetrec Ante, Alessandro Silvestri, Cristina Rugge, presidente della Fitetrec Ante Puglia  e Antonio Rosato, referente del Settore Formazione di Fitetrec Ante. 

Alessandro Silvestri 501fcb64-5ede-4238-991e-8f67b8ec8adf b6c7a565-fd4b-479d-8140-7eca512b384b e17cfcd6-9a52-45ed-bb82-2eb36b06712f

Sommessamente sentiamo la Rugge rivolgere ad un giovane ragazzo una semplice domanda, che non abbiamo potuto fare a meno di riportare... Siete mai saliti a cavallo?

“Da qui, da lì sopra – racconta Cristina Rugge  la vista  è davvero spettacolare,  il contatto con la natura, con la terra, con il cielo è  profondo ed intenso. Andare a cavallo, è un’esperienza bellissima, che tutti dovrebbero poter fare e che regala sensazioni uniche che arricchiscono la mente e il corpo. A cavallo tutto è più lento, i ritmi  scandiscono semplici azioni che diventano grandi  gesti. Dovresti provare .. “

E in effetti la Puglia con la sua diversità offre ampie prospettive per praticare il turismo equestre,  il Salento, ad esempio offre  innumerevoli itinerari, degli scorci fantastici,  lunghe spiagge sabbiose, meravigliosi litorali rocciosi e ampie campagne costellate da pietre e profumata macchia mediterranea, che  consentono di godere della  bellezza di una terra che ha tanto da offrire. Il Gargano  non è da meno,  certamente tra le zone più belle  d’Italia, con il suo  meraviglioso promontorio verde proteso sul mare Adriatico, la  vegetazione lussureggiante e i bellissimi paesaggi da ammirare da qualunque parte si volga lo sguardo.  Un altro itinerario mozzafiato, dove tra l’altro si sono svolte anche gare di Endurance e l’Oasi di Torre Guaceto  e l’entroterra di Carovigno con il Canale Reale.  I Parchi dell’Alta Murgia, delle Pianelle con le specie autoctone dove primeggia, il leccio, il ragno e la roverella.

E a confermarci che il turismo equestre in Italia sta prendendo sempre più piede è proprio il presidente  nazionale della Fitetrec Ante, Alessandro Silvestri – si stima ha detto che in Europa sono circa 30 milioni gli appassionati , in Italia un milione e mezzo.  E’ un modo per far conoscere l’Italia – ha evidenziato Silvestri- raccontare le nostre bellezze,  l’enogastronomia, ma è soprattutto un modo per fare turismo divertendosi.